Nove persone su dieci amano il cioccolato. La decima mente.

giovedì 20 maggio 2010

Il suggeritore

Avevo aspettative troppo elevate io? Forse. Sta di fatto che questo romanzo, che racconta della scomparsa di alcune bambine, dei traumi che subiti da bambini sfociano in problemi terribili da adulti e degli scheletri negli armadi che chiunque nasconde, non mi ha convinta. Troppi alti e bassi, troppe vicende in sospeso all'inizio e troppi colpi di scena (di cui molti prevedibili) alla fine. E' un libro carino e leggibile, ma nulla di più.

2 commenti:

Barbara ha detto...

mmm... non lo conosco... però non è un genere che leggo volentieri, scomparse di persone e traumi infantili mi angosciano... non ce la faccio. Pensa che non sono riuscita a leggere neanche Amabili resti! Un bacio

Laura ha detto...

"Amabili resti" non lo conosco io. Di che parla?